Il sentiero
dell'Asino bianco

Il sentiero
dell'Asino bianco

Un pezzo di storia dell'isola lungo la costa

Dal Centro visite di Cala Reale parte il Sentiero dell’Asino bianco, che ci conduce nel mondo degli asini, facilmente visibili e numerosi in varie parti dell’isola ma qui particolarmente confidenti, raggruppati in piccoli nuclei familiari e talvolta imbrancati con asini grigi.

Lasciate le strutture della Stazione Sanitaria Marittima, si incontrano i cosidetti Periodi, sorti per ospitare i malati infettivi che superavano le diverse fasi della cura: il Primo Periodo, recentemente ristrutturato e adibito ad usi governativi (mensa, caserma carabinieri e uffici demaniali); il Secondo Periodo, caratterizzato da diversi edifici rettangolari disposti in maniera simmetrica, e dalla Casa del Direttore Sanitario, l’unica posta sul lato sud rispetto alla strada; il Terzo Periodo o Trabuccato, costituito dall’edificio carcerario a corte interna. Si riconosce il presidio degli agenti, la sala colloqui e quella del telefono. L’edificio si caratterizza per la presenza di un piccolo portico e per le recinzioni in filo spinato e vetro, retaggio di un artigianale ma efficace sistema di sicurezza. Verso l’interno si individuano alcuni altri edifici di alloggio degli agenti di custodia.

Verso il mare, si incontrano le affascinanti strutture agricole della Cantina, pressoché intatta, della stalla per i cavalli e della Torre costiera di Trabuccato, con ancora le voltine originali in ginepro, da qui si arriva alla Cala delle Barche Napoletane prima di imboccare la via del ritorno.

Partenza: Calah Reale

Arrivo: Calah Reale

Lunghezza: 7,8h km

Tempo di percorrenza: 3 h

Dislivello massimo: 24 m

Tipologia: Andata e ritorno con anello a Trabuccato

Ciclabilità: non ciclabile

Accesso: da Cala Reale dopo il centro visite proseguire verso l’interno.

Caricamento della mappa in corso, attendere...

Di particolare interesse:

La Torre di Trabuccato

La torre difensiva, la più antica dell'isola, fu costruita nel 1609 su progetto di Andrea Perez, capitano ordinario delle Opere del Regno di Sardegna. Nel corso del XVIII secolo, la struttura fu sottoposta a una serie di restauri. La torre si sviluppa su una pianta circolare, con copertura piana e volta a cupola.
Guarda il video

Trabuccato

Strutture della colonia penale di Trabuccato, un tempo destinate al Terzo Periodo di quarantena.

Cala delle Barche Napoletane

La spiaggia della Cala delle Barche Napoletane è famosa per la sua sabbia bianca fine e le sue acque turchesi.

Per non perdersi

Stampa la descrizione

Dalla pagina dedicata di ogni sentiero puoi scaricare la descrizione del percorso in formato pdf , per poterlo stampare e portare con te durante l'escursione

Traccia GPX

Dopo che hai scelto il sentiero da percorrere scarica la traccia GPX per essere certo di non perderti durante il cammino